Associazione La Funicolare Mondovì

Centro commerciale naturale di Mondovì

Torna a Eventi

Mondovì, Mostra dell'Artigianato Artistico: fiore all'occhiello dell'estate monregalese

Mondovì, Mostra dell'Artigianato Artistico: fiore all'occhiello dell'estate monregalese

Visitatori in crescita, sfiorati i 20.000 passaggi in funicolare

Orgogliosi di essere protagonisti di questo percorso virtuoso verso l'eccellenza”

 

A pochi giorni dalla chiusura della 49ª Mostra dell'Artigianato Artistico di Mondovì, per l'Associazione “La Funicolare”, da quattro anni organizzatrice dell'evento in stretta collaborazione e con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, è tempo di bilanci. Il dato più atteso era quello dei passaggi in funicolare, vera e propria cartina al tornasole degli eventi organizzati nel quartiere di Piazza, oltre che unico dato certificato disponibile.

Da venerdì 11 a martedì 15 agosto le avveniristiche 'carrozze' firmate da Giorgio Giugiaro hanno sfiorato i 20.000 passaggi, con un incremento di oltre duemila unità rispetto al 2016. Un afflusso importante e, soprattutto, costante che ha reso omaggio agli oltre cento espositori, alle mostre nella Mostra, ai laboratori, ai concerti ed agli eventi culturali inseriti nel ricco panel dell'evento.

«I numeri sono dalla nostra parte - commenta soddisfatto Mattia Germone, presidente “La Funicolare” -, in costante crescita nelle ultime quattro edizioni. Il nostro sodalizio ha puntato sull'eccellenza di artigiani ed artisti presenti nelle vie di Piazza, costruendo intorno loro un evento ormai a 360°. I dati della funicolare sono tangibili, ma ad essi si devono aggiungere anche i numerosi visitatori che hanno raggiunto la Mostra con altri mezzi: il dato delle ventimila presenze è dunque di certo riduttivo. Se a questo aggiungiamo la grande eco regionale della Mostra (due servizi ad essa dedicati durante il TgRegione Rai, ndr) possiamo dire che quella del 2017 si profila come l'edizione record, almeno sotto la nostra direzione».

Nemmeno il tempo di commentare i risultati ottenuti e nuovamente al lavoro per 'svestire' le vie del centro: Mondovì non avrà più “teste fra le nuvole”, l'allestimento con mongolfiere che ha disegnato per oltre due settimane il fil rouge della Mostra. L'oggetto simbolo della Città è stato messo a disposizione del pubblico a partire dalla stamane, sabato 20 agosto: grande affluenza presso lo stand dell'Associazione “La Funicolare”, allestito in piazza Cesare Battisti, le 'mongolfierine' stanno prendendo il volo... Affrettatevi, il vero e proprio gadget del capoluogo monregalese potrà completare la gamma di oggetti da collezione, tra cui spiccano i piatti disegnati dall'artista Cinzia Ghigliano. Per chi fosse interessato è possibile richiederlo a Piazza (Bar cremeria Antico Borgo e tabaccheria della Piazza) e Breo (Scarpe Matte).

«Le 'mongolfierine' - prosegue Germone - possono essere ricordo personale ma anche un regalo per far gioire adulti e bambini, portandoli con la testa fra le nuvole... Il volo è stato l'emozionante tema di questa edizione, trattato con dovizia di particolari nel convegno ad esso dedicato: Mondovì è la Città del volo, tutti ne devono essere sempre più consapevoli. Per questo siamo particolarmente orgogliosi per la mattinata di volo vincolato in mongolfiera che 56 espositori provenienti da tutta Italia hanno effettuato al Balloon Porto... La Mostra è esempio di cooperazione, facendo sistema si raggiungono risultati esaltanti! Per questo desidero partire con i doverosi ringraziamenti, espressi in nome di tutto il Direttivo, dal gruppo di volontari che hanno collaborato per l'opera di allestimento, persone fondamentali per la buona riuscita dell'evento. Ringraziamo Domenico “Pizzi” Mantella e la Ciclo Amateurs Mondovì; Gianni Curti, presidente dell'Aero Club Mongolfiere di Mondovì, e tutto il Balloon Porto per la disponibilità e la collaborazione; gli Amici di Piazza; l'azienda Trasporti Monregalesi per la disponibilità del bus che ha trasportato gli artisti al Balloon Porto; i tecnici comunali e gli elettricisti; gli esercenti e le attività commerciali di Piazza che hanno contribuito economicamente a tutti gli spettacoli serali; l'ufficio turistico per l'apertura straordinaria dei monumenti e le visite guidate, ottima collaborazione per fare sistema e promozione del nostro magnifico territorio; l'associazione “Gli Spigolatori” ed il “Rotary Club di Mondovì” per gli spettacoli offerti; il Comando della Polizia Locale per la preziosa collaborazione e disponibilità; l'architetto Mariangela Borio, coordinatrice del progetto Mirabilis del duomo; Barbara e Massimo Pellegrino per l'apertura di Palazzo Fauzone in via Vico; il Museo della Stampa per la presenza con lo stand istituzionale sulla piazza; il “Comitato Bocce Quadre” per l'organizzazione del 5° Campionato Italiano; gli addetti del cantiere per la riduzione dello stesso e la velocità di realizzazione della parte resa pedonale per l'occasione; Manuela Marchisio e il gruppo Good Vibes per lo spettacolo serale di venerdì 12 agosto; Erika Chiecchio del Parco Naturale Alpi Marittime per il coordinamento della conferenza dedicata al “Ritorno del lupo sulle Alpi Liguri”. Grazie al giornalista Marco Turco, coordinatore della conferenza dedicata al volo, ed a tutti li intervenuti Gianni Curti (Aeroclub Mongolfiere Mondovì), Giovanni “John” Aimo (mongolfiera, pilota ed istruttore), Antonio Dalmasso (Aviosuperficie Alpi Marittime, deltaplano e ultraleggero), Francesco Garganese (presidente Sat, servizio aereo territoriale Piemonte, aereo ed elicottero), Giuseppe Dardanello (gruppo Aeromodellistico Mondovì); i ragazzi dei punti info e dei laboratori per bambini; ad Antonio Costamagna per la programmazione degli eventi musicali; Infine, una particolare menzione per Tiziana e Mariarosa Rossi dell'Esedra, segreteria dell'evento e Cinzia Ghigliano, artista che da anni lega la propria firma al evento».

 

Le mostre nella Mostra, in particolare quelle allestite nell'antico palazzo di Città, continuano sino a domenica 20 agosto: apertura tutti i giorni, dalle 16 alle 20, per “Oceano e altre acque” di Tiziana “Persea” e Gioele Perano e “Poesie d'argilla” di Gianmario Vigna.